Io volevo scrivere...

Il mio sito vale€ 1.260,74


Vai ai contenuti

Guasto

PRESENTAZIONE



Visto l'inaspettato successo ottenuto dal personaggio di Pierclaudio, ho voluto scrivere un "prequel", una storia che ripercorre le tappe dell'intera esistenza di colui che ha caratterizzato gran parte del racconto precedente, partendo dalla sua "avventurosa nascita", come l' ha definita Antonio Ragone nella sua prefazione al mio lavoro; nascita avvenuta il 29 febbraio di parecchi decenni fa, che vede da subito un tentativo, da parte della madre, di scambiarlo con un altro neonato, proseguendo con la spaventosa carriera scolastica, costellata di insuccessi e resa unica dall'imbattibile record dell'essere stato bocciato già nella scuola materna, proseguendo con vari episodi al limite del codice penale che sfociano in una gita primaverile che verrà ricordata per anni come una leggenda. Al termine degli studi vi è un lungo capitolo dedicato alla vita militare nella capitale, periodo durante il quale si lega a personaggi che ne completano le assurde caratteristiche. Nel finale viene svelato il famoso mistero legato all'accusa di "disastro colposo" che viene più volte richiamato nel romanzo precedente, sfociando in un bizzarro processo che mette a dura prova le istituzioni del posto.

In copertina opera di Salvatore Boccia



PREFAZIONE
( di Antonio Ragone)




È questo il secondo lavoro di Vittorio Frau che mi capita di recensire, per cui posso avvalermi del privilegio di essere già immerso nell'ambito del suo pensiero letterario.
Come nel precedente libro "La rimpatriata", anche nel caso di "Guasto", le origini di Pierclaudio, è da cogliere all'interno delle righe e al di là del racconto sempre piacevole, i numerosi meessaggi sociali, sparsi quà e là quasi in maniera esplicita. Certo il racconto diverte, fa sorridere, e talvolta amaramente.
Già quando si decide di dare il soprannome Guasto al personaggio principale, allora vuol dire che fin dalla sua genesi ci si pone un obiettivo ben preciso. Guasto, figlio di un'avventurosa nascita, percorre una via lungo la quale si imbatte in ospedali, scuole, leva militare, aule di tribunale..., che rappresentano le istituzioni con cui si ha a che fare.
Le origini di Pierclaudio (si chiama così come i suoi nonni paterni!) risalgono alla data del 29 febbraio, quindi è costretto a festeggiare il suo compleanno ogni quattro anni, ed è certamente figlio di un addomesticaore di scimmie. Tali presupposti non possono non consentire al nostro personaggio il diritto di riprendersi la giusta rivincita nei confronti della società e delle isituzioni che la rappresentano. Tutto ciò si sviluppa atraverso un utilizzo di un'autoironia funzionalmente irriguardosa nei confronti della narrazione che si manifesta allo stesso tempo arrogante, brutale, beffeggiatoria verso tutti i luoghi comuni diventati obbigatori in una società che ha letteralmente buttato alle ortiche il vero senso della vita e del rispetto sia privato che sociale.
Scasseddu Pioerclaudio, detto Guasto, è colui che scassa, colui che guasta, nella speranza di veder rinascere una società senza violenza e senza oppressioni.

Antonio Ragone

Segnala questo link ad un amico!
Inserisci l'indirizzo e-mail:


Per chi abita a Cagliari e dintorni i libri sono disponibili presso
LIBRERIA DETTORI
Via Cugia, 3/5 - 09129 - Cagliari
Tel. e Fax 070/307354



Per contatti: libreriadettori@tiscali.it

















Home Page | I libri che ho pubblicato | Facebook generation | La rimpatriata | Guasto | Cell generation | Gabriel e il mostro | Riconoscimenti al mio lavoro | Articoli e interviste | Presentazioni ed eventi | L'angolo (semiserio) della poesia | Un tuffo nel passato | Racconti scaricabili | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu